Il Castello Visconteo di Fagnano Olona è stato costruito dal XIII secolo, come luogo di presidio all’interno del Contado del Seprio. È però probabile che sia stato fondato già in epoca romana.
Luogo di scontro tra i Della Torre e i Visconti, dal 1257 al tardo Settecento è stato possedimento dei Visconti di Milano, da cui si svilupparono i Visconti di Fagnano Olona (abitanti del castello) e il ramo dei Visconti di Ierago, proprietari del Castellazzo.
Oggi il maniero, restaurato, ospita la sede comunale.

Seppur formato da più corpi di fabbrica e modificato nel corso dei secoli, il castello conserva elementi originali. Nell’ala nord si mantengono la struttura in muratura a vista, le due alte torri con decorazione a merlatura, il ponte e il fossato di difesa, oggi prosciugato. Il cortile interno, anch’esso quattrocentesco, custodisce lo stemma visconteo col biscione e tracce di affreschi policromi.

Gli edifici meridionali sono di epoca più recente, chiusi a formare un cortile d’ingresso più piccolo. Bellissimo l’arco trionfale d’accesso che, unito al ponte, sostiene un’elegante balconata. Il portale barocco è decorato con bugnato liscio e due colonne. Lungo la parete della facciata si conserva un bassorilievo in pietra raffigurante una Madonna del Latte di fine Cinquecento.
Altri caratteri antichi si conservano all’interno del castello, come l’imponente scalone in pietra, gli alti e ariosi soffitti e lacerti di affreschi e decorazioni parietali.

Info Utili

Come raggiungere

Contatti

Fonte

Contributi e testi a cura di UPEL Cultura: “Luoghi in Comune