La chiesa di San Sebastiano, è stata edificata nel XVI secolo su una preesistente cappella.
Presenta una pianta rettangolare ad aula unica, con coro quadrangolare e campanile con cuspide conica.
La facciata a capanna risale al tardo Ottocento, quando fu rifatta su disegno dell’architetto Camillo Crespi Balbi. È in stile neogotico ed è rivestita con laterizi. Il corpo centrale è aggettante e presenta una slanciata cuspide a decorazione del portale d’ingresso. La superficie termina con archetti pensili nel sottogronda e croce sommitale.

Semplici gli interni, con soffitto a capriate lignee decorate e diverse statue raffiguranti San Cristoforo, il Sacro Cuore di Gesù, l’Addolorata, San Sebastiano e San Giuseppe. Nella parete di fondo del presbiterio, decorata con un dipinto in trompe-œil e una nicchia dorata, si conserva il simulacro di Maria Bambina.

Info Utili

Come raggiungere

Contatti

Fonte

Contributi e testi a cura di UPEL Cultura: “Luoghi in Comune