Sita nel borgo di Peveranza, la chiesa di Santa Maria Assunta risale al 1280. Inizialmente nata fuori dal paese, fu ampliata nel XIX e XX secolo con la crescita della popolazione. La chiesa si presenta con un impianto a croce latina, aula unica, cappelle laterali e transetto centrale con cupola. Termina la struttura un’abside semicircolare.

La facciata a campana è riccamente decorata. Il ricco pronao, sorretto da colonne e paraste ioniche, risale al 1932. Ai fianchi dell’arco si trova un grande bassorilievo raffigurante la Natività e la Crocifissione, mentre a ridosso del frontone si trova la statua dell’Assunta con due angeli musicanti. Al di sotto del portico trova collocazione un vasto affresco con l’Assunta, il clero e la popolazione di Peveranza. Completano l’elegante e ricercata facciata il portale d’ingresso, sormontato da una cornice ad arco.
Gli interni sono altrettanti ricchi. Il soffitto a volta è decorato con una falsa architettura mentre le colorate vetrate dell’abside e del transetto illuminano la chiesa. Tra stucchi dorati e affreschi barocchi, la chiesa conserva diverse statue dedicate a sant’Agnese, san Francesco e san Rocco.

 

Info Utili

Come raggiungere

Contatti

Fonte

Contributi e testi a cura di UPEL Cultura: “Luoghi in Comune