La chiesa di Sant’Ilario è stata costruita nel XVI secolo su una preesistente cappella dedicata a Santa Maria e Sant’Ilario. L’aspetto attuale è frutto dell’ampliamento di inizio Novecento, che vide l’aggiunta di una campata e il rifacimento della facciata.
Si presenta oggi con pianta rettangolare a tre navate, profondo presbiterio e abside poligonale.

Imponente la facciata a salienti, con un avamposto a tutta altezza unito con volute ai corpi laterali. La superficie è scandita da un alto cornicione e delimitata da lesene angolari, che sostengono il timpano con angelo che suona la tromba sulla sommità. Domina la facciata lo slanciato campanile centrale, con balaustre nella cella campanaria e alta cuspide con croce.

La chiesa accoglie ricche decorazioni pittoriche e stucchi sulle volte e molte opere d’arte. Ricordiamo l’affresco strappato di Sant’Ilario, l’antico altare marmoreo nel sopraelevato presbiterio, le vetrate policrome e la rappresentazione di Cristo benedicente con gli Evangelisti nel catino absidale.

Info Utili

Come raggiungere

Contatti

Fonte

Contributi e testi a cura di UPEL Cultura: “Luoghi in Comune