Costruito nel 1845 sulle rive del fiume Olona, il Cotonificio Cantoni è stato molto importante per la storia e lo sviluppo di Castellanza. Il cotonificio nasce come sede dislocata dalla principale di Legnano, dove l’attività fu fondata nel 1828.
L’azienda è stata per diverso tempo la più grande del settore in Italia, con sette stabilimenti e diverse acquisizioni di altre attività tessili. Gli stabili di Castellanza sono stati ricostruiti e ampliati ad inizio Novecento e, ancora, nel 1930. Le attività del cotonificio sono continuate sino agli anni Ottanta, quando tutto il comparto è entrato in una grave crisi, che ha portato l’azienda a chiudere gli stabilimenti di Castellanza.

Tra il 1989 – 91 più della metà degli stabili della ex- Cantoni sono stati restaurati e riqualificati e oggi sono sede della LIUC – l’Università Carlo Cattaneo.
Il progetto, dell’architetto Aldo Rossi, ha conservato l’aspetto industriale e liberty del cotonificio, con un ampio uso di mattoni rossi, ferro, ampie vetrate e l’inclusione di un’alta ciminiera.
A nord rimangono alcuni capannoni con copertura a “shed”, oggi in stato di abbandono.

Info Utili

Come raggiungere

Contatti

Fonte

Contributi e testi a cura di UPEL Cultura: “Luoghi in Comune