Il Museo Pagani è stato fondato nel 1957 ed è il primo parco museo italiano. Collocato in una vasta area verde, circa quattro ettari, accoglie sculture e mosaici di arte moderna e contemporanea. All’interno di un reticolo di sentieri esagonali si trovano 650 opere, realizzate in marmo, pietra, ferro, bronzo, acciaio, legno e vetro.

La collezione comprende lavori appartenenti al Futurismo, Dadaismo e Surrealismo. Tra gli autori esposti vi sono Jan Koblasa, Nadia e Fernand Léger, Sonia Terk Delaunay, Man Ray, Ettore Falchi, Hans Richter, André Bloc, Mimuro Miizuma, Haruhiko Uasuda e Arnaldo Pomodoro.
Il parco museo, spesso usato dall’amministrazione comunale per iniziative culturali, ospita anche una piccola arena usata per spettacoli teatrali.

Info Utili

Come raggiungere

Contatti

Fonte

Contributi e testi a cura di UPEL Cultura: “Luoghi in Comune